Ricette d’inverno

Riso Apollo Praino
Riso Venere Praino
Riso Ermes Praino
Riso S. Andrea Integrale BIO Praino

L’ autrice delle ricette è Kiara Bosio, esperta di cucina vegetariana-vegana e creativa. Le foto sono di Ivan Enrico.

Riso apollo al mandorlatte

Tempo di cottura del riso 15-18 minuti
Ingredienti per 2 persone

  • 200 grammi di riso Apollo PRAINO
  • 600 grammi di latte di mandorla
  • 200 grammi di acqua
  • 3 baccelli di cardamomo
  • 1 cucchiaio di olio EVO
  • 40 grammi di mandorle tritate a farina
  • Vaniglia in polvere
  • Sale rosa dell’Himalaya
Mettere a bollire il latte di mandorla e l’acqua in una pentola. Aprire i baccelli di cardamomo, mettere i semi in un piatto e schiacciarli leggermente per fare fuoriuscire l’aroma, senza romperli. Aggiungerli al latte e acqua. Una volta raggiunta l’ebollizione, spegnere e lasciare raffreddare il latte finché non è a temperatura ambiente. Togliere i semi di cardamomo.
Nella pentola di cottura versare il latte, il riso e un cucchiaino scarso di sale. Portare a ebollizione. Da questo punto in poi ci vogliono dai 15 ai 18 minuti per la cottura del riso. A metà cottura aggiungere una punta di vaniglia in polvere.
Tenere a parte, per un’eventuale aggiunta, latte di mandorla o più semplicemente dell’acqua calda, nel caso in cui ci sia bisogno di aggiungerne.
Mescolare sempre più frequentemente con il procedere della cottura, per evitare che il riso si attacchi.
Nel frattempo prendere le mandorle e tritarle finissime con un trita aromi oppure con un macinacaffè adibito a quest’uso. Metterne la metà in una pentola antiaderente a fuoco medio, fare dorare la farina rimescolandola per una paio di minuti, senza bruciarla. Spegnere e aggiungere un pizzico di sale.
Una volta cotto il riso controllare che sia leggermente umido, perché si aggiunge ora la metà delle mandorle non passata in padella e potrebbero farlo asciugare troppo. Unire l’olio EVO, aggiustare di sale se necessario e mantecare.
Fare le porzioni e su ognuna spolverare le mandorle tritate dorate. Se gradita, posizionare al centro un piccolissimo sbuffo di vaniglia in polvere.

Bunet salato di riso venere

Bunet salato al riso venere
Tempo di cottura del riso 40-45 minuti

Ingredienti per due persone

  • 200 grammi di riso Venere PRAINO
  • 1 manciata grande di fiori di broccolo
  • 1 cipollotto
  • 20 grammi di funghi secchi misti
  • 6 pomodorini secchi
  • 2 cucchiai di shoyu
  • Olio EVO
  • Pepe nero
  • Sale rosa dell’Himalaya
Ammollare i funghi e a parte i pomodorini secchi per un’ora.
Mettere il riso in pentola con l’acqua fredda e portare a ebollizione (la proporzione è 1 riso – 3 acqua). Quando l’acqua bolle ci vogliono 40-45 minuti per terminare la cottura.
Una volta cotto aggiustare di sale, ingrassare con dell’olio di semi 2 coppe da macedonia basse e larghe, mettervi il riso fino all’orlo, schiacciandolo leggermente. Lasciare raffreddare.
Cuocere a vapore i broccoli, lasciandoli croccanti e di un bel verde vivace.
In una padella soffriggere con poco olio il cipollotto, aggiungere i funghi e lo shoyu. Dopo pochi minuti aggiungere i fiori di broccolo e i pomodorini tagliati finemente. Saltare il tutto ancora 2 minuti mescolando per far amalgamare i sapori. Aggiustare di sale e pepe.
Rovesciare su due piatti piani il bunet di riso ormai freddo e con un cucchiaio guarnirlo sopra e intorno.

riso ermes e cavolo nero all’umeboshi

Riso ermes al cavolo nero
Tempo di cottura del riso 40 minuti

Ingredienti per due persone

  • 200 grammi di Riso Ermes PRAINO
  • 5 rape piccole
  • 10 foglie medie di cavolo nero
  • Una manciatina di prezzemolo
  • Due cucchiai di acidulato di umeboshi
  • 2 cucchiai di shoyu
  • Olio EVO
Mettere il riso e l’acqua in una pentola e portare a ebollizione (proporzione 1 riso – 2 ½ acqua). Non mettere sale nel riso in quanto sia l’acidulato di umeboshi sia lo shoyu sono liquidi salati che verranno messi nella porzione della verdura. Ci vogliono 40 minuti dall’inizio dell’ebollizione a fine cottura.
Nel frattempo pelare le rape e tagliarle a pezzetti piccoli. Cuocerle a vapore, lasciandole leggermente croccanti.
Togliere la costa centrale delle foglie di cavolo, sfilettarle per la lunghezza e poi tagliarle a pezzi lunghi 4 cm. Fare cuocere al vapore le foglie di cavolo, facendole ammorbidire e lasciandole croccanti.
Prendere il prezzemolo e tritarlo finemente.
Quando il riso è a 5 minuti da fine cottura, mettere due cucchiai di olio in una padella antiaderente, mettere le rape, saltarle per pochi minuti, aggiungere il cavolo, saltarlo leggermente, aggiungere l’acidulato e poi lo shoyu, saltare il tutto per pochissimo, finché le verdure non hanno preso colore, aggiungere il prezzemolo, miscelare e spegnere. Aggiungere il riso ormai cotto, miscelare bene tutti gli ingredienti, servire con un’ulteriore spruzzatina di prezzemolo tritato su ogni piatto.

S.Andrea integrale al pesto di salvia

riso sant'andrea al pesto di salvia

Tempo di cottura del riso 50 minuti
Ingredienti per 2 persone

  • 200 grammi di riso S. Andrea integrale PRAINO
    Per il pesto
  • 35 grammi di mandorle pelate
  • 13 grammi di lievito in scaglie
  • 20 foglie di salvia
  • Olio EVO
  • Due pizzichi di sale rosa dell’Himalaya
Portare a ebollizione l’acqua e buttare il riso (proporzione 1 riso -2 ½ acqua). Da questo momento il tempo di cottura è di 50 minuti.
In un mixer mettere le mandorle pelate e ridurle a farina. Aggiungere il lievito e miscelarlo brevemente con le mandorle. Aggiungere le foglie di salvia spezzettate e il sale. Mettere l’olio, un po’ per volta, e miscelare per raggiungere una consistenza cremosa e morbida.
Una volta cotto il riso mantecarlo con il pesto. Aggiustare di sale se necessario. Impiattare e guarnire con foglie di salvia. Servire.

Riso Apollo Ying Yang

Tempo di cottura del riso 15-18 minuti
Ingredienti per 2 persone

  • 200 grammi di riso Apollo PRAINO
  • 400 grammi di zucca mantovana
  • Radice di zenzero fresco, 4 grammi
  • Masala, 2 cucchiaini
  • Curcuma, 1 cucchiaino
  • 6 mezzi pomodorini secchi
  • Anice stellato
  • 4 cucchiai di Olio EVO
  • Sale rosa dell’Himalaya
Portare a ebollizione l’acqua con il sale (proporzione: 1 riso – 2 acqua). Quando bolle abbassare la fiamma, introdurre il riso precedentemente sciacquato per eliminare le impurità, riportare a ebollizione e non appena l’acqua bolle, abbassare del tutto la fiamma e coprire la pentola. La cottura avverrà in 10-15 minuti per assorbimento totale dell’acqua. A questo punto lasciare il riso per altri 5 minuti nella pentola, coperto, per ultimare la cottura. Se si desiderano chicchi più sgranati e lucidi, aggiungere un cucchiaio di olio. Una volta passati i 5 minuti, farlo raffreddare in un altro recipiente e rimuovere la stella di anice.
Preparare la zucca a cubetti piccoli e metterla a cuocere al vapore, lasciandola leggermente croccante. Tritare la radice di zenzero privata della buccia. Dopo avere ammollato i pomodorini secchi per una mezz’ora in acqua calda, tagliarli a pezzettini.
Mettere sul fuoco una padella antiaderente con 4 cucchiai di olio EVO, farlo scaldare e mettervi la radice di zenzero, farla dorare appena, aggiungere il Masala e la curcuma, mescolare con un cucchiaio di legno, aggiungere i pomodorini e dopo 30 secondi la zucca. Fare saltare a fuoco vivace per un minuto e spegnere.
Una volta cotto il riso, versarlo nella padella con la zucca aromatizzata, aggiustare di sale e miscelare il tutto. Servire.

Riso venere taggiasco

Tempo di cottura del riso 40-45 minuti

Ingredienti per 2 persone

  • 200 grammi di riso Venere PRAINO
  • 75 g di olive taggiasche snocciolate in olio EVO
  • Un rametto di rosmarino
  • Olio EVO
  • Sale rosa dell’Himalaya
Mettere il riso in pentola con l’acqua fredda e portare a ebollizione (la proporzione è 1 riso – 3 acqua). Quando l’acqua bolle ci vogliono 40-45 minuti per terminare la cottura. Nel frattempo tritare finemente le foglie del rametto di rosmarino e aggiungerle al riso.
Una volta che l’acqua è stata assorbita e il riso è cotto, spegnere, aggiungere 75 grammi di olive taggiasche nel loro olio, aggiustare di sale e olio EVO se necessario, miscelare e lasciare riposare qualche minuto.
Le olive nel loro olio sono salate, ecco perché non si aggiunge il sale se non alla fine della ricetta e dopo aver miscelato le olive con il riso. Se desiderate potete dissalarle lavandole sotto acqua corrente e lasciandole a bagno in acqua per mezz’ora.

Riso Ermes verza e kombu

Riso ermes al cavolo nero
Tempo di cottura 40 minuti

 Ingredienti per due persone

  • 200 grammi di Riso Ermes PRAINO
  • ½ cavolo verza (la parte interna più morbida)
  • 2 strisce di alga Kombu
  • 4 grammi di radice di zenzero
  • un cucchiaino di cumino in polvere
  •  2 cucchiai di shoyu
  • 1 cucchiaio di aceto di mele
  • Olio EVO
Mettere a bagno in acqua fredda per un paio d’ore l’alga kombu per farla reidratare.
Mettere il riso e l’acqua in una pentola e portare a ebollizione (proporzione 1 riso – 2 ½ acqua). Non mettere sale nel riso in quanto lo shoyu è un liquido salato che verrà messo nella porzione della verdura. Ci vogliono 40 minuti dall’inizio dell’ebollizione a fine cottura.
Tagliare il cavolo a listarelle fini, togliendo le eventuali coste centrali più dure.
Togliere le strisce di alga dall’acqua e asciugarle con un panno carta. Tagliarle a listarelle fini di ½ cm x 4 cm.
Tritare finemente lo zenzero dopo averlo privato della buccia.
A pochi minuti da fine cottura del riso mettere due cucchiai di olio in una padella antiaderente, quando l’olio è caldo mettere le alghe, mescolando continuamente lasciarle cuocere per un paio di minuti, aggiungere lo zenzero e poi subito il cumino in polvere. Mescolare e aggiungere lo shoyu. Aggiungere ora il cavolo tagliato finemente, fare saltare, aggiungere l’aceto di mele, aggiustare di sale e miscelare finché gli ingredienti sono ben mescolati.
Aggiungere il riso, miscelare e servire.

s.andrea integrale anacardio

riso sant'andrea al pesto di salvia

Tempo di cottura del riso 50 minuti
Ingredienti per 2 persone

  • 200 grammi di riso S. Andrea integrale PRAINO
  • 2 cipollotti
  • una manciata di fiori di broccolo
  • una manciata di fiori di broccolo romanesco
  • 8 funghi champignon di grandezza media
  • una manciatina di anacardi
  • Salsa di soia
  • Olio EVO
  • Pepe
  • Sale
Portare a ebollizione l’acqua e buttare il riso (proporzione 1 riso-2 ? acqua). Da questo momento il tempo di cottura è di 50 minuti.
Staccare dal gambo madre i fiori di broccolo e broccolo romano e separarli finché non sono della grandezza desiderata (al massimo 3 cm di altezza). Pulire i cipollotti lasciando una parte del gambo verde. Pulire con un panno umido i funghi. Tostare le anacardi in una pentola antiaderente, facendo attenzione a non bruciarle. Si possono usare anche non tostate, per un sapore più dolce.
Cuocere i fiori di broccolo e broccolo romano a vapore, lasciandoli croccanti e di un bel verde vivace.
A circa 15 minuti da fine cottura del riso, tagliare i cipollotti e i funghi, mettere in un’ampia pentola antiaderente 2 cucchiai di olio EVO e appena caldo buttare cipollotti e funghi. Fare saltare rimescolando per un paio di minuti, aggiungere 3 cucchiaimdi salsa di soia, mescolare e poi aggiungere i broccoli e le anacardi. Cuocere mescolando per qualche minuto.
Unire il riso alle verdure nella pentola antiaderente, a fuoco medio, e mescolare il tutto. Aggiungere un cucchiaio di salsa di soia e pepe. Spegnere e servire. Se gradito, macinate ancora del pepe su ogni singolo piatto.